lunedì 23 dicembre 2013

Ricetta per Natale - Pappardelle al cartoccio

Preparazione: 15'
Cottura: 35'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di pappardelle
  • 100 g di piselli
  • 4 pomodori
  • 1 zucchina
  • 100 g di seitan
  • 1 cipolla
  • olio
  • sale
  • pepe
State preparando il menù di Natale e non sapete cosa cucinare? Oppure state impazzendo per preparare tutti i piatti e dovreste alzarvi all'alba per cucinare per tutti? Questa ricetta di pappardelle al cartoccio è pensata per voi, poiché potete prepararla anche il giorno prima, e riscaldarla poi al forno! Io ho usato le pappardelle del Pastificio Fabbri, dal gusto delicato e speciale.
Cuocete le pappardelle in abbondante acqua salata.
Nel frattempo in un tegame antiaderente fate soffriggere la cipolla tagliata fine. Aggiungete i pomodori a dadini e il seitan tritato e la zucchina a rondelle. Coprite e proseguite la cottura per 10 minuti, aggiungendo poco vino bianco se si divesse asciugare troppo.
Scolate la pasta e conditela con il sugo, poi trasferitela in cocottes foderati di carta di alluminio e richiudeteli. Cuocete in forno a 180 °C per 10 minuti, poi aprite l'alluminio e lasciate ancora 5 minuti nel forno.

Buon Natale a tutti, e buona cucina!
 


venerdì 6 dicembre 2013

Tortiglioni autunnali con melanzane e funghi

Preparazione: 5'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di tortiglioni
  • 150 g di funghi champignon già puliti
  • 100 g di seitan
  • 200 g di polpa di pomodoro a pezzi
  • 1 melanzana
  • 1 cipolla
  • 50 g di gorgonzola
  • sale
  • olio
L'autunno è ormai arrivato, ed ecco una ricetta che potrà scaldare i corpi e gli animi infreddoliti!
Cuocete la pasta (io ho usato i tortiglioni del Pastificio Fabbri) in abbondante acqua salata.
Nel frattempo affettate la cipolla e soffriggetela in un tegame antiaderente in un filo d'olio. Aggiungete il seitan a piccoli pezzi e cuocete per 5 minuti.
Tagliate la melanzana a dadini e unitela al soffritto. Continuate la cottura per altri 5 minuti, poi unite la polpa di pomodoro e cuocete per altri 5 minuti. Regolate di sale.
Scolate la pasta e conditela con il gorgonzola a pezzi e il sugo.


sabato 23 novembre 2013

Ciambelline della Val d'Aosta

Preparazione: 20'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 10 biscotti
  • 400 g di farina gialla
  • 80 g di farina bianca
  • 200 g di margarina
  • 250 g di zucchero
  • 3 uova
  • la scorza di mezzo limone
Questa ricetta mi è stata donata come regalo per il mio trentesimo (sic!) compleanno da Veronica, una carissima  amica e compagna di serate "zitellose" a base di cibo cinese. Uno dei regali più belli che abbia mai ricevuto: la sua ricerca delle elementari, chiamata "L'Italia in dolce", in cui lei e tutti i suoi compagni hanno raccolto le principali ricette italiane, ancora tramandate dai nonni. Grazie Vero.
Mescolate le due farine e impastate con il burro ammorbidito a temperatura ambiente. Aggiungete lo zucchero, le uova, la scorza di limone e lavorate il composto fino a ottenere un impasto omogeneo. Versatelo in una siringa da pasticeria e fate uscire, su carta da forno, dei piccoli bastoncini ai quali darete la forma di piccole ciambelle.
Cuocete in forno già caldo a 210 °C per 5 minuti, poi abbassate la temperatura a 180 °C e cuocete per altri 15 minuti.


mercoledì 20 novembre 2013

Tofu piccante fritto con arance e aceto balsamico

Preparazione: 5'
Cottura: 10'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 200 g di tofu
  • 1 arancia
  • aceto balsamico
  • farina
  • peperoncino in polvere
  • sale
  • origano
  • olio
Contrariamente a quanto si pensa, è meglio mangiare la frutta prima dei pasti, non dopo come da tradizione, altrimenti gli zuccheri contenuti in essa fermentano e gonfiano lo stomaco. A questo pensavo mentre sbucciavo un'arancia. Poi mi son detto: perché non creare un piatto utilizzando l'arancia? Ed ecco che, grazie al gusto ineguagliabile dell'aceto Riccardo Giusti, è nato questo piatto di tofu fritto!
Tagliate il tofu in senso longitudinale. Preparate la panatura mescolando farina, polvere di peperoncino, sale e origano a piacere. Coprite il tofu con questa panatura.
In un tegame antiaderente fate scaldare un filo d'olio e cuocete il tofu da entrambi i lati finché sarà croccante.
Nel frattempo sbucciate l'arancia.
Disponete sul piatto una fetta di tofu, accompagnandolo con spicchi d'arancia e aceto balsamico secondo il vostro gusto.


mercoledì 13 novembre 2013

Spaghetti con peperoni e olive

Preparazione: 15'
Cottura: 30'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di spaghetti
  • 1 peperone rosso
  • 50 g di olive nere
  • 40 g di mozzarella
  • olio
  • sale
  • pepe
Da piccolo non mi piacevano gli spaghetti, più che altro perché erano difficili da condire: diventavo matto a mescolarli nella casseruola per condirli uniformemente. Poi crescendo ho imparato ad apprezzarli comunque, nonostante questa difficoltà congenita, e soprattutto adoro gli spaghetti più grossi del normale, come gli spaghettoni toscani del Pastificio Fabbri. In questa ricetta semplice e leggera gli spaghetti sono stati accompagnati con mozzarella fresca condita, per dare un ottimo contrasto tra caldo e freddo, tra elaborato e semplice.
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Nel frattempo private il peperone dei semi e delle falde bianche interne e tritatelo in un mixer insieme alle olive e due cucchiai di olio; regolate di sale. Tagliate la mozzarella a fettine.
Scolate la pasta e conditela con il trito di peperoni e olive. Disponetela sul piatto e accompagnatela con le fettine di mozzarella condite con olio, sale e pepe.


martedì 5 novembre 2013

Minestrone di verdure all'aceto balsamico

Preparazione: 15'
Cottura: 30'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 200 g di spinaci
  • 100 g di piselli
  • 200 g di zucchine
  • 200 g di patate
  • 2 cipolle
  • 80 g di mozzarella
  • aceto balsamico
  • sale
Della serie "le rondini se ne sono andate senza neppuer salutare", ecco che l'estate è durata giusto tre settimane ad agosto e poi siamo di nuovo ripiombati nel cupo e freddo e umido inverno. Ma per scaldare gli animi ecco una buona ricetta di minestrone di verdure, da mangiare sorseggiando una buona tazza di vin brulé.
Lavate le patate, tagliatele a dadini e fatele bollire in abbondante acqua salata insieme alle cipolle tagliate ad anelli. Dopo 10 minuti aggiungete le zucchine a rondelle e gli spinaci. Cuocete per altri 15 minuti finché tutte le verdure saranno tenere, infine aggiungete i piselli e cuocete per altri 5 minuti. Regolate di sale.
Disponete il minestrone in piatti individuali e copritelo con mozzarella a dadini; fate gratinare in forno per 5 minuti, poi nappate con aceto balsamico. Io ho usato l'aceto Riccardo Giusti e il retrogusto dolce ha reso il piatto davvero goloso.


mercoledì 30 ottobre 2013

Risata demoniaca rosso sangue e cuore pulsante

Preparazione: 15'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di riso
  • 100 ml di vino rosso
  • 40 g di funghi secchi
  • 200 g di polpa di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • rosmarino
  • salvia
  • 15 g di margarina
  • olio piccante
  • olio
  • sale
  • pepe
Questa risata demoniaca, nota anche col nome di risotto del diavolo, è stata realizzata per gli amici di AutunnoNero, che mi hanno dato la possibilità di partecipare al Ghost Tour Speciale Halloween tenutosi nel meraviglioso borgo medievale di Triora sabato 26 Ottobre. Emozioni uniche e persone fantastiche. Grazie!
Lasciate ammollare i funghi in acqua fredda per 15 minuti, e conservatene l'acqua.
In una casseruola scaldate un filo di olio e fatevi tostare il riso. Bagnate con il vino rosso e fate evaporare.
Continuate la cottura finché il vino sarà assorbito, poi aggiungete l'acqua dei funghi poco alla volta, aspettando sempre che la precedente sia assorbita.
Nel frattempo preparate i funghi: in un tegame antiaderente fate soffriggere in un filo d'olio i funghi, il rosmarino e la salvia, la cipolla a pezzetti e l'aglio tritato. Dopo qualche minuto aggiungete la polpa di pomodori e continuate la cottura per 10 minuti. Regolate di sale e pepe.
Quando il riso sarà cotto mantecate con la margarina e olio piccante.
Servite e fate impaurire i vostri commensali! :)

martedì 22 ottobre 2013

Spaghetti al pomodoro e crostini

Preparazione: 5'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di spaghetti
  • 4 fette di pane da tartina
  • 4 pomodori
  • olio
  • sale
In questa ricetta di spaghetti al pomodoro ho adottato il consiglio vegano di utilizzare il pane al posto del formaggio (naturalmente è solo una delle infinite possibilità: è possibile usare anche lievito da cucina, germe di grano, tofu grattuggiato etc.). Per dare un tocco particolare al piatto, ho usato gli spaghetti del Pastificio Fabbri che, essendo trafilati al bronzo, quando vengono cotti al dente mantengono il loro sapore delicato.
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata. Nel frattempo tagliate i pomodori a dadini e fateli cuocere in un tegame antiaderente con un filo di olio e un pizzico di sale. Tagliate il pane da tartina a dadini e fatelo saltare in un altro tegame antiaderente fate saltare i dadini di pane con poco olio finché saranno dorati.
Scolate la pasta, conditela con i pomodori e per ultimo il pane. Servite subito.

giovedì 17 ottobre 2013

Fantasia di ricette con zucca e non solo



Cari amici che mi seguite, vi state chiedendo dove trovare qualche ricetta con la zucca, tipica di questo periodo autunnale? Facile!
In collaborazione con altre food-blogger (Antonella, Maria Antonietta e Paola) abbiamo realizzato questo libro apposta per voi. Scaricatelo seguendo questo link.
Buone creazioni!

martedì 1 ottobre 2013

Panna cotta allo zafferano

Preparazione: 5' + 3h
Cottura: 10'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 300 g di latte di soia
  • 200 g di panna di soia
  • 150 g di zucchero
  • 1 bustina di zafferano
  • 6 g di gelatina in fogli
  • aceto balsamico 
La panna cotta è un dolce al cucchiaio gustosissimo e molto semplice da preparare. Non potendo accontentarmi di seguire una ricetta normale, mi sono divertito a personalizzarla un poco, aggiungendo il tocco speziato dello zafferano, e la dolcezza dell'aceto balsamico al lampone della serie Le Delizie dell'acetaia Giusti.
Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per qualche minuto. Nel frattempo fate bollire per 5 minuti il latte con la panna e lo zucchero. Aggiungete lo zafferano e la gelatina.
Versate la crema in stampini individuali e fate raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore.
Sformate (per sformare bene dovete usare stampini in metallo e scaldarli sotto acqua corrente) e nappate con abbondante aceto balsamico al lampone.


sabato 21 settembre 2013

Insalata di farro con crema di olive e aceto balsamico

Preparazione: 10'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di farro
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 1 zucchina
per la crema:
  • 50 g di olive denocciolate
  • 20 g di capperi
  • 100 g di muscolo di grano
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • il succo di mezzo limone
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
Lo so che la temperatura non fa venire voglia di piatti freddi, ma avevo bisogno di qualcosa facilmente trasportabile... Perché festeggiare il compleanno di Sara andando "banalmente" a cena fuori, quando è stato invece possibile stare a cena "fuori" in senso letterale? :) Un bel pic-nic nel parco alla luce della luna piena :D.
E questa insalata di farro ha accompagnato la nostra cena!
Cuocete il farro in abbondante acqua salata. Nel frattempo tritate i peperoni e la zucchina nel mixer, e raccoglieteli in una terrina.
Preparate la crema di olive: passate nel mixer tutti gli ingredienti, aggiungendo poco olio per volta, fino ad ottenere una crema simile al pesto. Utilizzando l'aceto balsamico Riccardo Giusti, due cucchiai sono più che sufficienti poiché il sapore è molto intenso.
Scolate il farro e raffreddatelo sotto l'acqua corrente; conditelo con la crema e agguingeteci le vedrure tritate.


giovedì 12 settembre 2013

Cestini di nastroni alle verdure

Preparazione: 10'
Cottura: 25'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 200 g di nastroni toscani
  • 50 g di muscolo di grano
  • 1 cipolla
  • 100 g di piselli
  • 2 zucchine
  • 1 peperone
  • 40 g di caprino
  • olio
Il formato di pasta nastroni del Pastificio Fabbri si adatta bene a utilizzi creativi e fuori dall'ordinario, come ad esempio questi cestini alle verdure.
Ogni cosa gratinata al forno assume un sapore particolare e sempre appetitoso, ma l'aspetto più goloso è stato che la pasta ha assunto una consistenza simile alla pasta sfoglia :))
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
Nel frattempo, in un tegame antiaderente fate appassire la cipolla tagliata a fettine con un filo d'olio, poi aggiungete le zucchine e il peperone a dadini.
Trascorsi 5 minuti aggiungete il muscolo di grano tagliato sottile e i piselli e regolate di sale. Se necessario aggiungete poca acqua.
Scolate la pasta al dente, raffreddatela sotto acqua fredda e utilizzatela per foderare delle cocotte, precedentemente unte di olio. Riempite le forme con le verdure, mettete dei fiocchetti di formaggio sulla superficie e fate gratinare in forno per 5 minuti.

martedì 3 settembre 2013

Cantucci di Prato all'aceto balsamico

Preparazione: 15'
Cottura: 35'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 8 persone
  • 300 g di farina bianca
  • 200 g di zucchero
  • 100 g di mandorle pelate
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di semi di anice
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • aceto balsamico
I cantucci sono dei biscotti tipici della città di Prato preparati con mandorle intere, dolci e croccanti.
In questa versione sono stati impreziositi dall'aceto balsamico Riccardo Giusti che aggiunge un tocco particolare e note aromatiche uniche.
In una terrina impastate la farina con tutti gli ingredienti, aggiungendo per ultimo l'aceto balsamico in quantità tale da ottenere un composto facilmente lavorabile. Ricavate dei rotoli di pasta del diametro di 5 cm circa e disponeteli su una leccarda coperta di carta forno. Infornate a 180 °C per 25 minuti. Trascorso questo tempo togliete i rotolini dal forno e tagliateli a 45° rispetto la longotudinale (diciamo obliquamente!), disponete i biscotti nuovamente sulla leccarda e infornate per altri 10 minuti.
Potete accompagnare i cantucci con del vin santo, cioccolato, marmellata, aceto balsamico, liquore al cacao, tè, latte. Insomma, sono buoni con tutto, anche da soli!


mercoledì 21 agosto 2013

Pappardelle all'uovo e rucola

Preparazione: 5'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di pappardelle
  • 100 g di rucola
  • 2 tuorli d'uovo
  • 200 g di panna di soia
  • sale
  • pepe
  • lievito alimentare
Il condimento di queste pappardelle all'uovo ricorda molto molto vagamente quello per la pasta all'amatriciana, ma questa è una (delle infinite possibili!) variante vegetariana.
Cuocete le pappardelle (dovete provare quelle del Pastificio Fabbri, essiccate naturalmente) in abbondante acqua salata.
In una terrina sbattete i tuorli con la panna fino a ottenere un composto fluido e omogeneo, salate e pepate.
Scolate la pasta e conditela con la panna, infine aggiungete la rucola e il lievito.
Per una variante, potete trasferire la pasta condita in un tegame e farla saltare a fuoco vivo per qualche minuto, in modo che l'uovo si rapprenda. Questa versione è migliore col formaggio piuttosto che col lievito.

lunedì 5 agosto 2013

Tartare di zucchine, pepeorni e formaggio balsamico

Preparazione: 10'
Cottura: -
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 2 zucchine
  • 200 g di caprino (o ricotta)
  • 1 peperone
  • succo di limone
  • aceto balsamico
  • pepe
Mangiare è sempre un piacere, e quando arriva il caldo cosa c'è di più piacevole che gustare un piatto freddo? Questa tartare di zucchine è stata un vero toccasana per i palati dei miei ospiti, soprattutto perché impreziosita dall'aceto balsamico Riccardo Giusti.
Tagliate a piccoli dadini le zucchine e conditele con qualche goccia di limone e una spolverata di pepe.
Aiutandovi con una forchetta, amalgamate due o tre cucchiai di aceto al formaggio (la quantità varia a seconda dei vostri gusti!) fino a ottenere un composto uniforme.
Tagliate il peperone a piccoli dadini.
Utilizzando un coppapasta, disponete sui piatti uno strato di zucchine, uno di formaggio e uno di peperoni, infine sformate. Decorate con basilico in foglie o tritato.


martedì 30 luglio 2013

Pappardelle con spinaci e muscolo di grano

Preparazione: 60'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di pappardelle
  • 100 g di spinaci surgelati
  • 100 g di muscolo di grano arrosto
  • 200 ml di panna di soia
  • 50 g di scamorza affumicata
  • 1 peperoncino
  • sale
  • olio
Il muscolo di grano è un sostituto vegetariano della carne, simile al seitan ma molto più saporito e proteico. Attenzione che, come il seitan, è praticamente glutine puro, per cui non è adatto ai celiaci.
Lasciate scongelare gli spinaci a temperatura ambiente per un'ora.
In un tegame antiaderente scaldate un filo d'olio e soffriggete il peperoncino a pezzi. Aggiungete gli spinaci e la panna, e cuocete per 5 minuti. Tagliate il muscolo di grano a dadini e aggiungetelo agli spinaci. Continuate la cottura peraltri 15 minuti.
Nel frattempo cuocete le pappardelle (io ho usato quelle del Pastificio Fabbri, vi consiglio di provarle!) in abbondante acqua salata. Quando saranno al dente unitele agli spinaci, alzate la fiamma, aggiungete la scamorza a pezzetti e cuocete a fuoco vivo per pochi minuti.


venerdì 26 luglio 2013

Gelato di soia al cioccolato bianco e aceto al lampone

Preparazione: 15' + 40'
Cottura: 5'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 200 ml di latte di soia
  • 200 ml di panna di soia
  • 150 g di cioccolato bianco
  • aceto aromatizzato al lampone
Tempo di sole, tempo di gelato! Ma se siete allergici al lattosio o vegani non preoccupatevi: potete preparare facilmente il gelato di soia!
Spezzettate grossolanamente il cioccolato bianco e fondetelo a bagnomaria in metà del latte. Fate raffreddare. Aggiungete il latte rimanente e la panna (fatta raffreddare in frigorifero) e mescolate in modo da amalgamare bene il tutto. Per i miei gusti è già abbastanza dolce, ma se volete potete aggiungere un cucchiaio di miele di acacia. Vesrate il liquido nella gelatiera e attendete che il gelato sia pronto.
Servite in coppette e bagnate con l'aceto aromatizzato al lampone della serie Le Delizie dell'acetaia Giusti.
Uno spettacolo per i sensi!


venerdì 19 luglio 2013

Tortiglioni alla "pescatora" (con tofu e capperi)

Preparazione: 5'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di tortiglioni
  • 2 cucchiai di capperi sott'olio
  • 100 g di tofu
  • 200 g di polpa di pomodoro a pezzi
  • 1 cipolla
  • basilico
  • sale
  • olio
Poiché ho l'obiettivo di cucinare tutte le ricette dei miei libri di cucina, ovviamente in chiave vegetariana, ecco la mia rivisitazione della pasta alla pescatora, in cui ho sostituito il tonno col tofu, e le alici coi capperi.
Cuocete la pasta (io ho usato i tortiglioni del Pastificio Fabbri) in abbondante acqua salata.
Nel frattempo affettate la cipolla e soffriggetela in un tegame antiaderente in un filo d'olio. Aggiungete il tofu a piccoli pezzi e cuocete per 5 minuti.
Unite la polpa di pomodoro e i capperi e cuocete per altri 5 minuti. Regolate di sale. Quando i pomodori saranno cotti aggiungete il basilico.
Scolate la pasta e passatela nella padella del sugo per qualche minuto a fuoco vivace.


martedì 9 luglio 2013

Insalata di rucola e tofu

Preparazione: 5'
Cottura: 5'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 200 g di tofu
  • 200 g di rucola
  • 40 g di parmigiano gratuggiato
  • olio
  • sale
  • pepe
  • aceto balsamico
  • olio piccante
Ora che sta arrivando l'estate, è tempo di insalate fresche: c'è chi prepara un'insalata di pollo, io invece la preparo col tofu!
Tagliate il tofu a dadini e fatelo dorare in un tegame antiaderente con un filo d'olio non piccante. Fate raffreddare qualche minuto.
Mettete il tofu in un'insalatiera e aggiungete la rucola, il formaggio e condite con sale, pepe e olio piccante.
Per dare un tocco di freschezza in più potete aggiungere aceto balsamico.


mercoledì 3 luglio 2013

Peperoni ripieni di okara

Preparazione: 15'
Cottura: 40'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 2 peperoni
  • 100 g di okara
  • 40 g di pane grattugiato
  • 1 uovo
  • mezza cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • 40 g di fontina
  • olio
  • sale
Dopo aver preparato il latte di soia, mi è avanzata l'okara, ossia il residuo dei fagioli tritati. Ed ecco un ottimo modo per sfruttarla: i peperoni ripieni.
Assicuratevi che l'okara sia asciutta, altrimenti scottatela qualche istante in una padella antiaderente.
Tritate nel mixer l'aglio con il prezzemolo e la cipolla, poi aggiungete l'okara, l'uovo, il pane grattugiato e regolate di sale. Se il composto risultasse ancora troppo liquido, aggiungete altro pane.
Tagliate i peperoni in senso longitudinale, privateli delle falde interne e dei semi e riempiteli con il composto di okara.
Disponete i peperoni in una teglia unta con un filo d'olio, copriteli con le fette di fontina e cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per 40 minuti. Successivamente alzate la temperatura a 250 °C, accendete la funzione grill del forno e fate dorare per 5 minuti.


lunedì 1 luglio 2013

Spaghetti funghi e fagioli

Preparazione: 5'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di spaghetti
  • 150 g di funghi champignon già puliti
  • 150 g di fagioli cannellini già cotti
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • olio
Un piatto semplice ma dal gusto ottimo, ed è un ottimo piatto per tutti i vegani poiché fonte di proteine vegetali grazie alla combinazione di cereali e legumi.
Il tempo di cottura di questi spaghetti è più lungo del solito, poiché ho utilizzato un formato di spaghetti toscani del Pastificio Fabbri il cui diametro è quasi tre volte quello standard. Il sapore della pasta è buonissimo, poiché trafilata al bronzo ed essiccata naturalmente, e poi io adoro gli spaghetti grossi!!
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Nel frattempo tritate l'aglio e fatelo dorare in un tegame con un filo d'olio. Aggiungete i funghi tagliati a lamelle e cuocete per 5 minuti, poi unite i fagioli e proseguite la cottura per altri 10 minuti, aggiungendo poca acqua se serve. Spolverate con prezzemolo.
Scolate gli spaghetti, e conditeli con il sugo.


sabato 22 giugno 2013

Pasta fredda - piatto estivo


Preparazione: 5'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di linguine
  • 100 g di carote
  • 1 peperone giallo
  • 50 g di olive
  • 4 cucchiai di senape
  • 4 cucchiai di succo di limone
  • peperoncino
  • sale
Cosa c'è di meglio di un piatto freddo per raffreddare le ore calde di questa estate esplosa all'improvviso (giustamente ieri era il primo giorno d'estate!)?
Ecco una ricetta di pasta fredda, ideale da consumarsi su un terrazzino in compagnia di amici.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e passatela sotto l'acqua fredda.
Mentre la pasta cuoce tagliate le carote e le olive a rondelle, e il peperone a cubetti. Preparate un'emulsione con la senape, il succo di limone e il peperoncino.
Disponete la pasta in una terrina capiente e unitevi le verdure. Profumate con la senape e servite.


giovedì 20 giugno 2013

Frittata di linguine

Preparazione: 35'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di linguine
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 40 g di margarina
  • 100 g di seitan
  • 100 g di polpa di pomodoro
  • 50 g di uvetta
  • 3 uova
  • 50 ml di latte
Più di una volta ho preparato la frittata di spaghetti utilizzando gli spaghetti di riso cinesi. Questa volta tuttavia ho voluto preparare la frittata con la pasta della tradizione italiana, e non potevo non usare le linguine trafilate al bronzo del Pastificio Fabbri, preparate ancora secondo metodi tradizionali.
Fate ammollare l'uvetta in acqua tiepida per almeno 30 minuti.
Cuocete le linguine al dente in abbondante acqua salata, scolatele e conditele con 20 g di margarina e il formaggio.
Sbattete le uova con il latte e unitele alla pasta mescolando bene per amalgamare.
Tritate il seitan e aggiungetelo alla pasta insieme al pomodoro e l'uvetta. Mescolate ancora.
Scaldate un tegame antiaderente, spennellatelo con parte della margarina avanzata, e disponete parte della pasta. Cuocete coperto per 5 minuti, poi scoprite e cuocete l'altro lato. 

Possono essere servite sia come antipasto, finger food o primo piatto, a seconda delle dimensioni.

martedì 18 giugno 2013

Torta tenerina - ricetta romagnola

Preparazione: 15'
Cottura: 35'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 8 persone
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di margarina
  • 4 uova
  • 15 ml di latte di soia
  • 50 g di farina
  • 1 bustina di vanillina 
Io odio il cioccolato, perché non posso farne più a meno... Bianco, al latte, fondente, con le nocciole, le mandorle, l'uvetta, ormai è la mia droga!
Ed ecco questa ricetta tipica della romagna, la torta tenerina, a base di cioccolato fondente! Da leccarsi i baffi, la barba e il collo :)
Spezzattate il cioccolato e scioglitelo a bagnomaria insieme alla margarina.
Montate lo zucchero con i tuorli fino a ottenere un composto soffice e chiaro, versate a filo il cioccolato fuso e amalgamate. Aggiungete il latte, la vanillina e la farina.
Montate a neve gli albumi e incorporateli delicatamente. Versate l'impasto in una tortiera foderata con carta da forno e infornate per circa 30 minuti a 180 °C.
Fate raffreddare e accompagnate con gelato o marmellata.


giovedì 13 giugno 2013

Tofu marinato al forno

Preparazione: 120'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 300 g di tofu
  • 30 ml di brandy
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • olio
  • sale
  • pepe
Per la realizzazione di questa ricetta mi sono ispirato a quella che ho trovato sul sito di ricettaidea che propone un piatto di gamberoni al forno.
Tritate il prezzemolo insieme con l'aglio, bagnateli col brandy e l'olio. Tagliate il tofu a striscioline, ricopritelo con la salsa e lasciate marinare per due ore.
Trascorso questo tempo infornate e cuocete a 180 °C per 15 minuti.

mercoledì 12 giugno 2013

Nastroni toscani ripieni ai funghi

Preparazione: 35'
Cottura: 20'
Difficoltà: 2

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di nastroni
  • 200 g di ricotta
  • 80 g di porcini secchi
  • 50 ml di vino bianco
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 g di fontina
  • prezzemolo
  • olio
  • sale
  • pepe
In questa ricetta ho utilizzato i nastroni toscani (io prediligo quelli del Pastificio Fabbri) come se fossero dei cannelloni da fere ripieni.
Fate ammollare i funghi in acqua tiepida per 15 minuti.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, poi scolate e fate raffreddare (se necessario anche sotto l'acqua fredda).
Nel frattempo preparate il ripieno ai funghi: in un tegame fate dorare con un filo d'olio la cipolla, l'aglio e il prezzemolo tritati, aggiungete i funghi e sfumate con il vino bianco.
Continuate la cottura per 10 minuti, poi aggiungete la ricotta ammorbidita con una forchetta. Cuocete per altri 5 minuti.
Prendete un nastone, disponete su di esso una cucchiaiata di ripieno e arrotolatelo. Continuate così fino a esaurimento (della pasta, del ripieno o vostro!).
Mettete i rotolini di pasta in una teglia, copriteli con fette di fontina e fate gratinare in forno a 250 °C per 5 minuti.


lunedì 10 giugno 2013

Orzotto in sfoglia con funghi e seitan

Preparazione: 15'
Cottura: 60'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 1 rotolo di Sfogliata Giovanni Rana
  • 350 g di orzo perlato
  • 100 ml di vino bianco
  • 200 g di seitan
  • 400 g di funghi champignon
  • 20 g di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • prezzemolo tritato
  • sale
  • olio
  • burro per lo stampo
Affettate la cipolla e fatela dorare in una pentola con un filo d’olio. Aggiungete l’orzo e tostatelo per un minuto a fuoco vivo. Sfumate con il vino bianco e fate evaporare. Coprite con poca acqua e salate, aggiungendone poca per volta, man mano che la precedente sarà assorbita, fino a cottura completata.
Tritate il prezzemolo e l’aglio. Affettate i funghi. Tagliate a dadini il seitan.
In un tegame antiaderente scaldate un filo d’olio e fatevi appassire l’aglio con il prezzemolo. Aggiungete i funghi e il seitan. Proseguite la cottura per 20 minuti a fuoco basso, aggiungendo poca acqua se necessario. Regolate di sale.
Imburrate quattro formine rotonde. Tagliate la Sfogliata Giovanni Rana in quattro parti e foderate le formine.
Quando l’orzo sarà cotto, mantecatelo con il parmigiano grattugiato e fate raffreddare per qualche minuto. Aggiungete il seitan coi funghi.
Riempite le sfoglie con l’orzo e infornate a 180 °C per 40 minuti.
Al momento di servire sfoderate le sfoglie e disponetele su un piatto, accompagnandole con scaglie di parmigiano.

giovedì 6 giugno 2013

Cioccolatini ripieni di marmellata di fragole e aceto balsamico

Preparazione: 7 h
Cottura: 50'
Difficoltà: 2

Ingredienti per 6 persone

Per la marmellata
  • 500 g di fragole
  • 250 g di zucchero
  • 50 ml di aceto balsamico
  • il succo di un limone
Per i cioccolatini
  • 200 g di cioccolato fondente

Sarà tempo di fragole? Guardando fuori dalla finestra sembra febbraio, eppure tutti i fruttivendoli vendono fragole in grande quantità. Beh, allora perché non approfittarne per una buona marmellata?
Dopo il successo della marmellata di fragole e lavanda, ecco questo esperimento realizzato con l'aceto balsamico Riccardo Giusti.
Pulite, mondate e tagliate a pezzetti le fragole, raccogliendole in una casseruola. Aggiungete lo zucchero, spruzzate col succo di limone, e fate cuocere a fuoco lento per 15 minuti.
Schiacciate le fragole con una forchetta o, se preferite una marmellata più liquida, passatele con un mixer a immersione. Continuate la cottura per altri 15 minuti, finché la marmellata avrà raggiunto la densità consueta.
Prima di invasettare aggingete l'aceto balsamico e fate amalgamare.
Ma dato che la ricetta della marmellata è inutile senza qualche idea su come utilizzarla, ecco i cioccolatini ripieni!
Fate fondere metà del cioccolato a bagnomaria, e con esso spennellate dei piccoli stampini in silicone. Fate raffreddare e lasciate riposare in frigorifero per almeno 3 ore. Riempite le cavità con la marmellata, fate fondere a bagnomaria il cioccolato avanzato e con esso spennellate la superficie degli stampini. Di nuovo, fate raffreddare e lasciate indurire per almeno 3 ore in frigorifero.

martedì 4 giugno 2013

Spaghetti con polpette di muscolo di grano

Preparazione: 15'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di spaghetti
  • 150 g di muscolo di grano arrosto
  • 1 uovo
  • 30 g di pane grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • prezzemolo
  • sale
  • 40 g di parmigiano grattugiato 
Il tempo di cottura di questi spaghetti è più lungo del solito, poiché ho utilizzato un formato di spaghetti toscani del Pastificio Fabbri il cui diametro è quasi tre volte quello standard. Il sapore della pasta è buonissimo, poiché trafilata al bronzo ed essiccata naturalmente, e poi io adoro gli spaghetti grossi!!
In un mixer tritate il muscolo di grano con l'aglio e il prezzemolo, aggiungete l'uovo e il pane grattugiato e regolate di sale. Se il composto fosse troppo bricioloso, potete aggiungere ancora un tuorlo e della farina.
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Prendete il trito di muscolo, formate delle palline (per aiutarvi potete ungervi le mani di olio), e cuocetele in un tegame antiaderente con un filo di olio.
Scolate la pasta, conditela col formaggio e guarnite con le polpette.


giovedì 30 maggio 2013

Polpette di muscolo di grano in crema con piselli

Preparazione: 15'
Cottura: 50'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone

Per le polpette
  • 150 g di muscolo di grano arrosto
  • 1 uovo
  • 30 g di pane grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • prezzemolo
  • sale
Per la crema
  • 300 ml di panna di soia
  • 1 uovo
  • 100 g di piselli
  • olio
  • sale

Una delle tante volte che cucino per molte persone anche se mangio sempre solo... :(
In un mixer tritate il muscolo di grano con l'aglio e il prezzemolo, aggiungete l'uovo e il pane grattugiato e regolate di sale. Se il composto fosse troppo bricioloso, potete aggiungere ancora un tuorlo e della farina (sempre poco per volta però!).
Ungete delle cocottes individuali con olio e ricopritele di cipolla tagliata a fettine sottili.
Prendete il trito di muscolo, formate delle palline (per aiutarvi potete ungervi le mani di olio), e adagiate le polpette sulle cipolle. Spruzzate di aceto e olio, e infornate a 180 °C per 40 minuti, girando le polpette a metà cottura.
Nel frattempo preparate la crema: sbattete l'uovo con la panna e un cucchiaino d'olio, regolate di sale.
Trascorsi i 40 minuti di cottura delle polpette, toglietele dal forno e versate la crema nelle cocottes. Infornate per altri 10 minuti, finché la crema sarà addensata.

martedì 28 maggio 2013

Trilogia di sapori - scrigni ripieni

Preparazione: 15'
Cottura: 40'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 1 rotolo di Sfogliata Giovanni Rana
  • 100 g di robiola
  • 40 g di olive nere
  • 40 ml di olio extravergine di oliva
  • 60 g di emmenthal
  • sale
  • pepe
  • paprika

1 Tagliate il rotolo di Sfogliata Giovanni Rana in quadrati di 6 cm di lato e infornateli a 180 °C per 40 minuti.
Nel frattempo tritate in un mixer le olive con l'olio, aggiunto poco alla volta, fino ad ottenere un composto spalmabile.
Condite la robiola con un pizzico di sale, pepe e un filo di olio extravergine.
Tagliate a strisce sottili l'emmenthal.
Togliete dal forno i quadrati di sfoglia e fateli raffreddare qualche minuto, dopodiché apriteli con un coltello.
Spalmate la base di un quadrato con il patè di olive, la base di un altro con la robiola, e la base di un altro con l'emmenthal a fette; coprite con l'altra parte di quadrato.
Servite decorando con paprika.


venerdì 24 maggio 2013

Tortiglioni strascitati ovvero come cucinare gli avanzi

Preparazione: 5'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di tortiglioni
  • 200 g di polpa di pomodoro
  • 120 g di tofu tritato
  • 1 cipolla
  • 40 g di crosta di formaggio
  • dragoncello
  • olio
Ecco una comoda ricetta per riciclare gli avanzi. Gli ingredienti sono scritti in bella forma, in realtà io ho usato le relative quantità, ma erano scatolette già aperte, pasta già cotta e avanzata (scondita) da una cena.
Fate cuocere la pasta (io ho usato i tortiglioni del Pastificio Fabbri, come già detto avanzati da un'ottima cena fatta la sera prima!) in abbondante acqua salata.
Nel frattempo in un tegame antiaderente fate soffriggere la cipolla con un filo d'olio. Aggiungete il tofu tritato e continuate la cottura a fiamma vivace per 5 minuti. Abbassate la fiamma, aggiungete la polpa di pomodori, regolate di sale e profumate col dragoncello.
Quando la pasta è cotta passatela nella padella col sugo a fiamma vivace, e cuocete ancora per 5 minuti.

mercoledì 22 maggio 2013

Muffin con carote, cioccolato e aceto balsamico


Preparazione: 15'
Cottura: 40'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 8 persone
  • 200 g di carote
  • 150 g di zucchero
  • 300 g di farina
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 50 g di mandorle
  • 1 cucchiaio di lievito
  • 80 g di cioccolato fondente
  • 120 ml di olio di semi
  • 50 ml di aceto balsamico
Dopo numerosi apprezzamenti ricevuti dai miei commensali per il gelato all'aceto balsamico, ecco la rivisitazione in chiave "acetica" di una mia ricetta già provata (questo non infrange la regola secondo cui devo fare sempre piatti diversi: l'aceto non era previsto nella prima versione!).
In una bastardella montate le uova con lo zucchero finché saranno chiare e spumose.
Tritate con il mixer le carote e le mandorle, e unitele alle uova. Aggiungete la farina setacciata con il lievito, infine l'olio di semi.
Mescolate fino a ottenere un composto né troppo liquido né troppo denso, diciamo "mescolabile".
Tagliate a scaglie il cioccolato e unitelo al composto, infine versate l'aceto balsamico (io ho utilizzato il Riccardo Giusti, che ha un sapore dolce che ben si adatta a queste preparazioni).
Versate il composto in pirottini di carta e infornate a 180 °C per 35 minuti, controllando la cottura con uno stecchino.
Se volete osare, al posto di aggiungere l'aceto nell'impasto, potete utilizzarlo come ripieno: riempite un pirottino per metà, versate l'aceto, e poi ancora composto.
Successo assicurato!

lunedì 20 maggio 2013

Braciole di patate con salsa alle cipolle e vino rosso

Preparazione: 10'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 2 patate
  • 2 cipolle
  • 100 ml di vino rosso
  • bacche di ginepro
  • chiodi di garofano
  • 10 g di farina bianca
  • 20 g di margarina
  • sale
  • olio
Nella vita bisogna avere degli obiettivi SMART; uno dei miei è quello di cucinare tutte le ricette dei libri e riviste di cucina che ho in casa. Ovviamente i piatti sono rivisitati in chiave vegetariana, utilizzando seitan, tofu, muscolo di grano, oppure verdure al posto della carne o del pesce.
Affettate le patate in senso longitudinale, lasciandole di spessore 1 centimetro. In un tegame antiaderente scaldate un filo d'olio e cuocetevi le patate, 7 minuti circa per lato, finché saranno dorate. Salate.
Nel frattempo preparate la salsa alle cipolle: affettate sottilmente le cipolle e soffriggetele nella margarina. Aggiungete la farina e mescolate rapidamente con un cucchiaio di legno, e unite il vino. Proseguite la cottura per 10 minuti, regolando di sale e aggiungendo le bacche di ginepro e i chiodi di garofano pestati a mortaio.

mercoledì 15 maggio 2013

Tortiglioni ai porcini e zucchine

Preparazione: 15'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di tortiglioni
  • 100 g di porcini secchi
  • 2 zucchine
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 4 croste di formaggio
  • 2 spicchi di aglio
  • vino bianco
  • timo
  • olio
  • sale
  • pepe
Sarà stagione di funghi? Boh, ormai non si capisce più, siamo a Maggio e sembra di essere a Febbraio... Ma anche se non è stagione, i funghi secchi sono sempre disponibili!
Fate ammollare i funghi in acqua tiepida per 15 minuti, poi scolateli tenendo da parte l'acqua.
In un tegame con un filo d'olio fate appassire gli spicchi di aglio schiacciati e lasciate insaporire per qualche minuto, poi rimuoveteli.
Aggiungete le zucchine tagliate a fette sottili e i funghi ammollati. Cuocete per qualche minuto, sfumate con due cucchiai di vino bianco e aggiungete poca acqua di ammollo dei funghi. Regolate di sale e profumate con il timo.
Cuocete i tortiglioni (vi consiglio quelli del Pastificio Fabbri, prodotti secondo metodi tradizionali) in abbondante acqua salata, scolateli, passateli nel tegame con il condimento e unite il parmigiano. Impiattate e tenete al caldo.
Utilizzando un cannello (o se non l'avete, usate la fiamma del gas) abbrustolite le croste di formaggio, aggiungetele al piatto e servite subito.

lunedì 13 maggio 2013

Zucchine alle olive

Preparazione: 5'
Cottura: 20'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 2 zucchine
  • 40 g di olive snocciolate
  • 2 pomodori
  • 1 spicchio di aglio
  • 20 g di pane grattugiato
  • sale
  • olio
In un tegame antiaderente fate dorare le zucchine con un filo d'olio finché saranno cotte. Toglietele e tenetele al caldo.
Nello stesso tegame fate appassire lo spicchio d'aglio intero (che rimuoverete a fine cottura), aggiungete i pomodori a cubetti e le olive a pezzi. Regolate di sale e cuocete per 10 minuti.
Aggiungete il pane grattugiato e amalgamate bene, alzate la fiamma al massimo e fate saltare per qualche minuto ancora.
Servite le zucchine cosparse con il composto di olive.

mercoledì 8 maggio 2013

Ravioli al radicchio con spinaci, arachidi e uvetta

Preparazione: 5'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 2 confezioni di ravioli Giovanni Rana Gioiaverde al radicchio
  • 200 g di spinaci surgelati
  • 40 g di arachidi sgusciate
  • 40 g di uvetta
  • 50 ml di vino bianco
  • olio
Fate scongelare gli spinaci: scaldate un filo d'olio in un tegame antiaderente e cuocetevi gli spinaci per 5 minuti.
Nel frattempo cuocete i ravioli Gioiaverde in abbondante acqua salata.
Bagnate gli spinaci con il vino bianco, e aggiungete le arachidi e l'uvetta. Proseguite la cottura a fuoco lento per 10 minuti, finché il vino si sarà asciugato.
Scolate i ravioli e scottateli nella pentola degli spinaci a fuoco vivace.
Servite senza formaggio.

martedì 7 maggio 2013

Spaghetti alla carbonara vegetariana

Preparazione: 10'
Cottura: 15'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di spaghetti
  • 1 melanzana
  • 2 carote
  • 4 pomodori
  • 1 cipolla
  • 4 uova
  • 60 g di pecorino
  • olio
  • pepe
  • sale
Questa è una versione della pasta alla carbonara rivisitata in chiave vegetariana. Tempo fa avevo provato la "vera" carbonara vegetariana, con l'uso del seitan al posto del guanciale, ma questa volta ho preferito dare un po' di freschezza e rinnovamento alla ricetta.
Affettate tutte le verdure (o tagliatele a brunoise, secondo i vostri gusti). Soffriggete la cipolla in un filo d'olio e lasciate dorare. Aggiungete le verdure restanti e regolate di sale. Proseguite la cottura per 10 minuti.
Cuocete in abbondante acqua salata gli spaghetti. Io ho usato quelli del Pastificio Fabbri, lavorati al bronzo e dal sapore delicato.
Nel frattempo in una ciotola capiente sbattete le uova con il pecorino e il pepe.
Quando le verdure sono cotte, unitele alle uova. Aggiungete anche gli spaghetti e amalgamate bene.
Servite con un'ulteriore spolverizzata di pecorino.

sabato 4 maggio 2013

Nidi di spaghettini all'aceto balsamico e chutney crudo di mango

Preparazione: 35'
Cottura: 5'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 350 g di spaghetti di riso
  • 1 mango
  • 1 peperone rosso
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di senape
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 lime
  • aceto balsamico
  • sale
Il chutney è una specie di salsa o tartare di origine indiana a base di spezie e frutta o verdura. Ho provato questa versione col mango, abbinata a spaghetti di riso cinesi e aceto balsamico italiano Riccardo Giusti: un ottimo esempio di cucina fusion!!
Preparate il chutney: pelate il mango, tagliatelo a dadini e ponetelo in una ciotola. Unite la cipolla affettata finemente e il peperone tagliato a dadini. Aggiungete la senape, l'olio, il succo di lime e la curcuma. Fate marinare per mezz'ora in frigorifero.
Nel frattempo fate bollire abbondante acqua salata e cuocetevi gli spaghetti. A cottura ultimata scolateli.
Ungete con un filo di olio un tegame antiaderente, e cuocetevi da entrambi i lati una manciata di spaghetti come se fosse una frittata.
Servite con in chutney irrorando di aceto balsamico.

martedì 30 aprile 2013

Melanzane ripiene di lenticchie ai carciofi

Preparazione: 70'
Cottura: 45'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 1 confezione di sugo fresco ai carciofi Giovanni Rana
  • 2 melanzane
  • 100 g di lenticchie lessate
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • olio 
Dividete le melanzane in senso longitudinale e scavatele con la punta di un coltello, in modo da ricavarne delle barchette. Tenete la polpa da parte. Cospargete le cavità di sale e lasciatele riposare con il dorso in alto per un'ora, in modo che perdano l'acqua di vegetazione.
In un tegame antiaderente scaldate un filo d'olio e soffriggetevi la polpa delle melanzane tagliata a cubetti. A cottura quasi ultimata aggiungete le lenticchie e il sugo ai carciofi. Regolate di sale.
Riempite le melanzane con le lenticchie, e cospargete col parmigiano grattugiato.
Cuocete in forno a 180 °C per 30 minuti, poi azionate la funzione grill a 250 °C e fate dorare per 5 minuti, in modo che si formi una crosta croccante.

mercoledì 24 aprile 2013

Composizione di pasta, asparagi e uova

Preparazione: 5'
Cottura: 30'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 4 persone
  • 100 g di maniche di frate
  • 24 asparagi
  • 4 uova
  • 20 g di margarina
  • olio
  • pargmigiano a piacere
Chi l'ha detto che la pasta può fungere solo da primo piatto? Ecco un antipasto a base di pasta: le maniche di frate del Pastificio Fabbri.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
Lavate e mondate gli asparagi, e cuoceteli a vapore finché saranno teneri. In un tegame antiaderente fate sciogliere la margarina e fatevi dorare gli asparagi.
Preparate le uova al tegamino: scaldate un filo d'olio in un tegame antiaderente, sgusciatevi le uova e cuocete finché l'albume sarà rassodato, infine voltate per cuocere anche la parte superiore.
Scolate la pasta e infilate tre asparagi in ogni manica, due per ogni piatto. Servite aggiungendo l'uovo e cospargendo di parmigiano a scaglie.

sabato 20 aprile 2013

Liquore alla liquirizia - Liquirello di Saimon

Preparazione: 3 giorni
Cottura: 30'
Difficoltà: 1

Ingredienti per 1 litro
  • 50 g di liquirizia purissima
  • 600 ml di acqua
  • 600 g di zucchero
  • 250 ml di alcool al 95%
Questo liquore venne assaggiato per la prima volta di notte in riva a un lago (bei ricordi -_-" ), poi è passato inosservato per un annetto circa; ora sta avendo un successo enorme al punto che ho deciso di svelarne la ricetta.
La parte più lunga è far sciogliere la liquirizia: ponetela in 300 ml di acqua e scaldatela a fuoco lento; prima che l'acqua raggiunga il bollore spegnete la fiamma e fate raffreddare. Continuate così finché non si sarà sciolta completamente (richiede un paio di giorni).
Preparete uno sciroppo con lo zucchero e l'acqua rimanente e fate raffreddare.
Unite lo sciroppo alla liquirizia e aggiungete l'alcool. Mettete in frigorifero e gustate fresco.